“L’irrealtà di un informale assoluto non porta da nessuna parte; è un gioco gratuito, nessuna forma d’arte può dare emozioni se non contiene una parte di realtà.”

Michel Tapiè

Ugo d’Ambrosi appartiene alla generazione dei pittori informali da più di mezzo secolo, durante il quale ci ha dato una grande quantità di opere, (oli, incisioni collages), versando nell’attività creativa ogni sua attenzione di uomo, ogni sua possibilità di intelligenza e di sentimento.

Rifacendo a ritroso il percorso artistico di Ugo D'Ambrosi ci si accorge che il periodo "informale" della sua pittura è preceduto da un'ampia ricerca figurativa.


Le esperienze informali


Nato a San Valentino Torio nel 1927 si forma nell'ambiente dell'Istituto d'Arte di Napoli, studiando con Striccoli, Chiancone, Girosi e Barillà e frequentando i corsi di Storia dell'Arte tenuti da Vasco Pratolini.