Stampa questa pagina

Recensione di Lea Vergine

LEA VERGINE

Anche Ugo D'Ambrosi presenta nove tele: ricorderemo «Passaggio con la luna», «Natura morta N. 2» «Paesaggio rosso».

La realtà, colta e fermata nella sua trasparenza poetica, nella sua sostanza sentimentale pare essere lo stimolo primo alla sua fantasia.

Ne vien fuori una partitura civile e gradevole,sensibilmente annotata. La manualità pittorica neesce sempre salva.

(da : Recensione, in «Il Popolo», 1961)

Super User

Ultimi da Super User

Articoli correlati (da tag)